Luce d’autunno

28 08 2007

“Sono qui, davanti alla mia scatola, lontana 600 km dalla mia città, la mia perla di luce… quando sono via non vedo l’ora di tornarci e farmi cullare dai suoni veri e stridenti delle sue strade, i ricordi e le sensazioni dei miei primi 18 anni…
Eppure quando sono lì tutto si annebbia, e di nuovo voglio scappare, scappare via…
E’ così la nostra vita di esuli strani, smarriti.. C’è una tenue luce sulla finestra del mio ufficio, tiepidi raggi che non riescono a scaldare nè l’aria frizzante dell’autunno che incombe, nè il mio cuore. E ripenso invece al sole cocente e sterminatore della mia terra, e il mare in cui ho sempre voglia di annegare…
Questa è una dichiarazione d’amore Gallipoli! Gallipoli che mi hai fatta andare via, Gallipoli che mi accogli ogni volta come una figliol prodiga, Gallipoli che fai riemergere in me echi lontani di suoni di tamburi e litanie arabe…
Ti odio e ti amo…. Arrivederci a Natale, Liviana”

Annunci

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: