Sogno o son desta?

4 05 2008

Questa notte ho fatto un sogno strano, stranissimo.

Pescara di notte, colline, un pontile e la riva del mare. Sapore di genziana e subito dopo prosecco e bollicine.

Una casa irreale, con mille stanze e mobili, dappertutto. E poi l’inaspettato, l’irrazionale che brucia il tempo ed i modi, così per caso, senza preavviso. Imbarazzo che si scioglie nel contatto, che si dimentica nella tranquillità di un abbraccio, e dopo solo risate e poi di nuovo passione. Il distacco, e l’autostrada deserta, lunga e monotona fino a casa.

Mi sono svegliata stamattina nel mio letto con un senso di stordimento. Chissà cosa ne avrebbe pensato Freud. So già che da domani cercherò di analizzare tutti i significati, interpretare ogni passaggio, capire se e che cosa poteva andare meglio.

Oggi però sono solo felice, e voglio tenermi stretta questa suggestione.

Annunci

Azioni

Informazione

2 responses

4 05 2008
il leone

NON ANALIZZARE BENE IL TUTTO CON RAZIONALITà, METTI SEMPRE IL CUORE AVANTI A TUTTO. UN ABBRACCIO

4 05 2008
livyxb

La razionalità finora è stato il mio faro nelle tempeste quotidiane… è vero che grazie a te oggi navigo in un mare in bonaccia, però solo temendo il naufragio posso continuare a mantenere la rotta… pensaci, L.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: