Tu si na cosa grande pe’ mme

28 10 2008

Ho sentito questa canzone forse mille volte, ma, come spesso accade, non l’ho mai ascoltata per davvero. Solo l’altra sera, guardando il film di Pieraccioni “Il Paradiso all’improvviso”, ho avuto la folgorazione: una volta di più le parole, già scritte da qualcun altro, già cantate da qualcun altro, sembrano rispecchiare i miei sentimenti e la forza dell’amore. Che non sempre è estasi, ma anche purgatorio; che non vive di continue conferme, ma anche di frementi attese; che, a volte, non è fatto solo di gesti ma ha bisogno anche di frasi sussurate, gridate, scolpite nella testa e nella carne.

Proprio come queste.

Tu si na cosa grande pe’ mme
na cosa ca me fa ‘nnammurà
na cosa ca si tu guarde a mme
me ne moro accussì
guardanno a te

Vurria sape’ na cosa da te
pecche’ quann’ io te guardo accussì
si pure tu te siente murì
nun m ‘o dici e nun m’ o fai capì
ma pecche’
e dillo na vota sola
si pure tu stai tremmanno
dillo ca me vuò bene
comm’ io comm ‘io
comm’ io voglio bene a te

tu si na cosa grande pe’ mme
na cosa ca tu stesso nun sai
na cosa ca nun aggio avuto mai
nu bene accussì
accussì grande
grande

 

 

Annunci

Azioni

Informazione

One response

4 11 2008
Igor

si l’amore come croce e delizia…l’ho sempre creduto.. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: