Notti magiche

24 07 2009

No, non sono quelle cantate dalla Nannini. Il mio ovviamente è un titolo ironico.

Ieri torniamo a casa un po’ alticci. E’ mezzanotte. Ci buttiamo sul letto (singolo) e proviamo ad addormentarci tra litri di sudore. Io avevo aperto tutte le finestre di casa, da cui entravano solo folate di aria bollente. Il vento caldo che stanotte soffiava sulla mia città faceva sbattere qualunque cosa giù in strada, rumori sinistri che certo non agevolavano il sonno.

Mi rigiro continuamente, cercando di trovare posto per quel braccio che in tale contesto sembra sempre di troppo. Lui sbuffa, a ragione. Io capovolgo il cuscino sperando in un po’ di frescura. Ecco, sto per addormentarmi, ma il mio letto oscilla. E tintinnano anche i quadretti appesi alle pareti ed i vetri delle finestre. Un’altra scossa di terremoto, piccola, ma che conferma quella credenza che dice che quando soffia il vento caldo la terrà tremerà.

Sono combattuta: passare una notte in bianco vicina al mio uomo, che intanto russa, indifeso ed innocente….

Oppure migrare verso il letto vuoto di una delle mie coinquiline? Mentre penso e rimugino (e sudo) si sono fatte le due.

Alla fine, armata di coraggio (e di cuscino) opto per la seconda soluzione. E finalmente riesco a dormire, piccola esule vittima del vento d’estate.

Vi ricordate la bellissima canzone di Max Gazzè e Niccolò Fabi?

….non mi aspettate, forse mi perdo….

Annunci

Azioni

Informazione

9 responses

24 07 2009
Presidente di Bananas Republik

eh notti magiche…mica tanto….notti umide e insonni, e nel tuo casi tremolanti…dio che sensazione dev’essere! sentire tremare tutto!
buona giornata, anche qui 38° C o giù di lì

24 07 2009
Liviana

Ieri quando siamo tornati a casa c’erano 31 gradi…. a mezzanotte!!
Ora non oso immaginare qual è la temperatura fuori. Che ti devo dire, qui ormai il terremoto è una presenza costante, la gente ci si è per forza di cose abituata….. anche se l’allarmismo per una nuova scossa ogni tanto si diffonde in maniera convulsa.
Figurati che un mio amico chiama il terremoto “Terry”. In confidenza…

24 07 2009
dawnofcthulhu

mamma mia 31 gradi a mezzanotte è il delirio, anche se da queste parti le temperature non erano inferiori di molto.

La sensazione del terremoto è tremenda, grazie al cielo l’ho vissuta in modo nitido solo una volta, l’antivigilia del natale scorso. E non era neanche la zona del massimo epicentro. Ma ricordo che son stati istanti brevissimi ma pieni di angoscia e sensazione di impotenza. Ho un amico che abita in abruzzo, posso solo immaginare lontanamente il clima di perenne angoscia nel quale vivete

24 07 2009
Liviana

Più che il caldo è il vento, come avere un enorme asciugacapelli puntato addosso…. Per quanto riguarda il terremoto c’è ansia sì, ma anche tanta voglia di ricominciare a vivere. Io però non sono ancora riuscita a mettere via uno zaino con dei beni di prima necessità da portare via in caso di emergenza. E’ lì, ai piedi del mio letto….

24 07 2009
arthur

Caldo, caldo, caldo… in quei casi l’unica è mettersi a dormire sul balcone, così, mentre guardi la luna, ti si appisola l’occhio… 😉

Buon WE anche a te, pieno di sole, mare, mare, sole… anzi, dippiù, dippiù…

ps: beh lui, potrebbe dormire nell’altro balcone… 😆

27 07 2009
pensierieperline

Ciao Liviana!

queste sono esperienze che ti segnano nel profondo… e non facilmente si riesce a dimenticarle… una “scossetta” ( la definisco così “amorevolmente”) l’ho sentita pure io e devo dire che per giorni sono rimasta “scombussolata” visto che dormivo e mi sono svegliata perché sembrava che qualcuno mi stasse scuotendo avanti e indietro il letto…
Dei miei amici sono venuti li in Abruzzo a dare una mano purtroppo ormai sta scemando la vostra situazione non viene più discussa al tg come una volta non fa più BOOM di ascolti una notizia così e questo mi da molta rabbia a riprova di ciò il fatto che molta gente pensi che è tutto a posto e di volontari non ne servano più!

Ti sono vicina per le notti estive accaldate pure io ormai fino a minimo le 2 sono sveglia il caldo è tremendo poi se constatiamo che io di notte dormo con la finestra praticamente quasi chiusa perché non ho superato il trauma di quando tempo fa i ladri vennero a svaligiare casina mentre noi dormivamo tutti addormentati col gas… pensa te che il minimo rumore sono qui con il cuore in gola.. chissà quando riuscirò a dormire degnamente…

27 07 2009
Irish Coffee

ho la fortuna di avere una buona frescura durante la notte
un’arietta che si intrufola tra una finestra e l’altra mi permette di dormire
ma solo dopo le undici
prima ho smesso di provarci
sarà anche la voglia di staccare la spina che rende ogno cosa più pesante?
sarà…
sono al lumicino, proscigata 😦
e manca ancora un pò prima della partenza
stringo i denti…
buona settimana a te.

30 07 2009
aquilota71

sebbene io abiti vicino al mare e quindi siamo abbastanza ventilati quando fà caldo e non posso dormire sentire il suo lieto russare, indicativo del fatto che lui dorma, mi fa incavolare…

30 07 2009
Liviana

Poveri… non so il tuo ma il mio si addormenta in un nanosecondo! In qualunque condizione, anche la più impervia! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: